Allergia al pomodoro: i sintomi e cosa fare

I casi di allergie di tipo alimentare non sono rari, e tra le varie forme si può citare l’allergia al pomodoro. Anche se si tratta di un alimento normalmente tollerato, in alcuni soggetti il consumo di pomodoro non è facile. Infatti ci sono delle persone che manifestano delle reazioni allergiche se mangiano questo alimento. Quindi lo devono evitare su ogni tipo di alimento. In alcuni casi, i sintomi scatenati dal pomodoro sono piuttosto gravi.

I problemi allergici possono causare dei sintomi di diversa entità. Tra i sintomi più lievi ci sono: i rush cutanei, l’arrossamento della pelle, il prurito, il bruciore. Queste reazioni sorgono in genere al semplice contatto della pelle con un pomodoro. Come conseguenza si verifica una reazione. Ossia il rilascio di istamina da parte del sistema immunitario.

Il soggetto allergico può manifestare anche delle reazioni più gravi se entra in contatto con il pomodoro. In caso di allergia al pomodoro con sintomi più gravi possono presentarsi disturbi come: il gonfiore delle labbra, la tumefazione della bocca, l’orticaria, la difficoltà a deglutire.

Spesso poi si palesano dei disturbi gastrointestinali come la nausea oppure il vomito. In alcuni casi i soggetti lamentano dei dolori addominali o la diarrea. Ma l’allergia al pomodoro può scatenare anche difficoltà a respirare ed attacchi di asma.

In altri casi si possono presentare dei disturbi non direttamente riconducibili ad un’allergia di tipo alimentare. Come nel caso di sintomi quali: il mal di testa, la nausea, la stanchezza, l’irritabilità, i disturbi del sonno.

Come si accerta l’allergia al pomodoro

allergia-al-pomodoro1

Per accertare una simile allergia alimentare in presenza di sintomi sospetti è necessario prima il consulto con il proprio medico di base. Nel corso della visita è importante appurare la storia clinica del paziente. Per rintracciare eventuali allergie o la sensibilità verso alcuni alimenti e prodotti.

Ma per diagnosticare con più certezza l’allergia si devono fare le analisi del sangue per ricercare le IgE specifiche. Si tratta degli anticorpi che si attivano in presenza di allergeni (Rast Test).

Già dai primi esami sierologici è possibile identificare la presenza un’allergia alimentare. Una volta identificata una simile condizione è necessario eliminare dalla propria dieta il pomodoro ed i suoi derivati. In genere basta questo tipo di accortezza per non avere le reazioni. Inoltre è bene seguire le raccomandazioni di un allergologo. Anche se la migliore regola, per convivere con l’allergia al pomodoro come con altre allergie alimentari, è quella di fare attenzione a ciò che si mangia.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →