Alleviare i sintomi della menopausa: Il trifoglio rosso come rimedio contro le vampate

Alleviare i sintomi della menopausa non semplice è facile soprattutto quando essi si trasformano in fastidiosissime vampate di calore. Moltissime donne ogni giorno devono combattere con i classici problemi che la menopausa ha in serbo per loro. E questo potrebbe di gran lunga scoraggiare tutte le attività quotidiane.

alleviare-i-sintomi-della-menopausa-1

Alcuni sintomi possono colpire le donne causando depressione, ansia, palpitazioni. Ma anche mal di testa, stanchezza e le classiche vampate. Circa 70% delle donne infatti, si ritrova ad avere la pelle molto calda.

Ed è attribuito principalmente al calo dei livelli di estrogeni. Esistono però alcune piante ricche di fitoestrogeni che possono aiutare il nostro organismo a prevenire questo fastidioso e classico sintomo.

Moltissime donne assumono quotidianamente i fitoestrogeni come una vera e propria terapia alternativa che si suddivide in: isoflavoni, lignani e cumestrani. Moltissimi osiflavoni derivano principalmente dall’estratto di trifoglio rosso capace di trattare i sintomi della menopausa.

Alleviare i sintomi della menopausa: Il trifoglio rosso come rimedio contro le vampate

Il trifoglio rosso infatti, è una pianta ricca di questo tipo di ormoni ovvero gli isoflavonoidi. Questo tipo di pianta contiene moltissime vitamine quali la A, la B12, la E, K e la C. Inoltre, è anche molto ricco di calcio, fosforo, potassio ma anche magnesio. Assumere costantemente il trifoglio rosso può così aiutare le problematiche che insorgono a causa della menopausa. Soprattutto quelle che vedono protagonista le vampate di calore.

Gli effetti benefici di questa pianta possono dipendere principalmente dai livelli endogeni di estrogeni presenti all’interno del nostro organismo. Moltissimi studi, hanno anche evidenziato come diverse dosi di trifoglio rosso sono in grado di aumentare la densità ossea del radio prossimale e dell’ulna.

Questo tipo di pianta, è stata considerata anche come sicura. Essa infatti, non ha nessun livello di tossicità ed effetti collaterali significativi. E quindi può essere assunta tranquillamente.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →