Bagno antidolorifico: quali effetti benefici offre

Il bagno in vasca oltre ad essere un momento che permette di rilassarsi può anche lenire i dolori e le infiammazioni preparando un bagno antidolorifico. Si tratta di un efficace rimedio della nonna utile per alleviare: le infiammazioni, le contratture, i dolori.

Quindi partendo dalla vasca piena di acqua calda, con una temperatura ottimale di 32-33 gradi, si possono aggiungere: gli oli essenziali, le erbe officinali, i sali. In caso di lievi disagi è possibile fare appello a questo toccasana dalle virtù benefiche e curative.

In particolare si può aggiungere all’acqua calda del bagno qualche goccia di olio essenziale che ha la capacità di penetrare attraverso la cute in modo da migliorarne l’aspetto. Inoltre si può preparare un benefico bagno antidolorifico che rilascia una buona dose di calore. Oppure che regala un effetto rilassante sui muscoli. In più, questo rimedio naturale è in grado di stimolare la circolazione sanguigna.

Oltre agli oli essenziali nella vasca da bagno si possono aggiungere fitoestratti freschi oppure essiccati. Questi rimedi dall’azione terapeutica sono utili per attenuare il dolore e l’infiammazione. È meglio inserire i rimedi della fitoterapia in dei sacchetti di tela o di garza da lasciare in ammollo dentro l’acqua.

Ad esempio, si può preparare un bagno rigenerante, utile per lenire eventuali dolori articolari o muscolari sfruttando le proprietà dell’alloro. Infatti quest’erba officinale agisce da tonico, antinfiammatorio, defaticante. Le stesse proprietà delle foglie di alloro sono possedute dalla malva che si può usare in sostituzione. In questo caso si può preparare un infuso a base di alloro oppure di malva da aggiungere dopo nell’acqua della vasca. Si consiglia di restare in ammollo per una quindicina di minuti.

Bagno antidolorifico, antinfiammatorio, distensivo

Tra gli altri rimedi naturali capaci di placare la sintomatologia dolorosa si consigliano le essenze di origano e di eucalipto. Chi soffre di artrite può preparare un bagno versando nella vasca piena di acqua calda poche gocce di questi due oli essenziali. Per un’azione antinfiammatoria efficace si consiglia di rimanere in ammollo per almeno 10 minuti.

Contro le contratture da freddo e per spegnere i processi di flogosi si suggerisce di fare un bagno diluito con gli oli essenziali di: ginepro, geranio, limone. Anche in tal caso è bene restare immersi per 20 minuti. Basta aggiungere nella vasca da bagno qualche goccia dei seguenti oli essenziali.

Per beneficiare di un’azione distensiva e rilassante si consiglia di versare all’acqua del bagno qualche goccia di olio essenziale di fiori di arancio amaro e di tiglio. È bene godersi queste proprietà rilassanti restando immersi per 15 minuti.

Se invece si vuole lenire il dolore si possono usare vodka, basilico e miele. Anche chi soffre di reumatismi può aggiungere nell’acqua calda della vasca un cucchiaio di vodka bianca, 5 gocce di olio essenziale di basilico ed un cucchiaio di miele. Anche in questo caso è meglio restare in ammollo per 10 minuti.

Si possono aggiungere anche i sali del Mar Morto nella vasca da bagno. Così da beneficiare di un trattamento skincare in grado di rivitalizzare la pelle. Inoltre questi noti sali sono benefici per lenire: i dolori muscolari, il mal di schiena, le gambe dolenti e stanche, i crampi.

, , , , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →