Capillari rotti: alcune soluzioni per prevenire e curare la loro comparsa

A causa della fragilità capillare si manifesta la periodica situazione dei capillari rotti o dilatati. Questa problematica può essere trattata ma anche prevenuta in modo naturale. In particolare con un approccio skincare è possibile prevenire la comparsa dei capillari su viso e corpo. Il termine specifico per identificare il problema dei capillari rotti è teleangectasie.

Molte donne che soffrono di fragilità capillare si ritrovano a dover fare i conti con la dilatazione del reticolo vascolare capillare soprattutto a livello del viso. In tal caso si parla di couperose. Ma la fragilità capillare interessa spesso anche gli arti inferiori. Così si palesano soprattutto nella zona intorno al naso, sul mento, sulle guance su polpacci, caviglie, cosce i segni delle rotture dei capillari. Per eliminare la problematica è necessario un trattamento ad hoc prescritto dal dermatologo.

Ma è possibile evitare la comparsa di fragilità a livello capillare con una valida prevenzione. In modo anche da evitare altre complicanze. La fragilità capillare è spesso accompagnata da altre problematiche del sistema circolatorio. Nello specifico chi soffre di disturbi circolatori può prevenire la dilatazione dei capillari con delle accortezze di tipo pratico. Nella lista di queste strategie figura ai primi posti la pratica di un’attività fisica regolare. Tra le attività più utili si consiglia di passeggiare per circa 30 minuti anche ogni mattina. Soprattutto è salutare passeggiare in riva al mare immersi fino alle ginocchia per stimolare di più il microcircolo.

In alternativa, ci si può dedicare un paio di volte a settimana al ciclismo ma anche al nuoto. Si tratta infatti di attività che stimolano la circolazione sanguigna. Inoltre si favorisce la perdita di peso. Si ricorda che il sovrappeso è un fattore che influisce in modo negativo sulla circolazione sanguigna.

Capillari rotti come prevenirli con i rimedi naturali

capillari-rotti1

La prima cosa da fare se si vuole prevenire la comparsa di capillari rotti è quella di modificare il proprio stile di vita. Inoltre si consigliano dei rimedi naturali per contrastare la rottura dei capillari.

Come trattamenti skincare per irrobustire i vasi sanguigni si consigliano i massaggi con frizioni decise sugli arti inferiori. Come anche i getti di acqua fredda. Invece si devono evitare i bagni e le docce con acqua calda, saune. Anche la stessa esposizione prolungata al sole è nociva. Perché il calore causa la dilatazione dei vasi sanguigni.

La sedentarietà prolungata o lo stare per troppo tempo in piedi nel corso della giornata aggravano la fragilità dei capillari. È anche utile far riposare i piedi sollevandoli leggermente per 5-10 cm. Si deve fare attenzione poi ad indossare dei capi di abbigliamento e delle scarpe che non causino compressione su: gambe, caviglie, piedi.

Anche la natura può offrire dei validi alleati per contrastare i capillari rotti. Come prevenzione si raccomandano tra i rimedi naturali quelli che possono sfruttare le proprietà offerte dai flavonoidi, dei composti chimici che rinforzano i capillari. Ad esempio si consigliano i prodotti topici a base di piante quali: centella, betulla, vite rossa, mirtillo, ippocastano, ginkgo. Oltre ad usare i prodotti a base di tali estratti di piante, si possono assumere oralmente gli stessi rimedi. Di fatto le piante da sole oppure mixate insieme si possono usare per preparare delle tisane. In alternativa, si possono usare le tinture madri dei rimedi green.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →