Come avere la vita sottile: alcuni consigli da seguire

Il vitino da vespa continua ad essere un tratto femminile che affascina, per questo le donne auspicano di dimagrire per esibire una vita sottile che conferisce alla silhouette più sensualità. Chi fa attenzione alla forma fisica non solo per ragioni estetiche ma anche per motivi di salute sa bene che è importante ridurre il grasso addominale.

In questa zona del corpo si tende ad accumulare grasso viscerale, che rappresenta un pericolo per l’organismo. Per eliminare il grasso localizzato in questa sede bisogna impegnarsi perché non è semplice. Quindi si devono seguire alcuni accorgimenti che prevedono non solo un programma di dimagrimento per una vita sottile.

Il grasso addominale è detto grasso viscerale in quanto identifica la percentuale di grasso più vicino agli organi interni. Inoltre rappresenta il grasso più pericoloso per la salute. Questo perché favorisce l’insorgenza di malattie a carico di: sistema cardiovascolare, fegato, pancreas, reni. Senza dimenticare che questo grasso localizzato abbassa l’aspettativa di vita in generale.

Basti pensare che i soggetti in sovrappeso oppure obesi hanno una circonferenza addominale maggiore del normale. Ma il rischio può interessare anche i soggetti normopeso. In quanto si deve avere un girovita conforme alla misura raccomandata dall’OMS: massimo 80 cm per le donne e 94 cm per gli uomini. Le donne con una circonferenza superiore a 88 cm e gli uomini con misura superiore a 102 cm sono associati ad obesità viscerale. Possono correre un alto rischio cardiovascolare. Quindi sussistono delle buone motivazioni per ridurre il girovita. È importante non trascurare l’attività fisica che brucia i grassi, l’ideale sarebbe una pratica costante di 300 minuti a settimana.

Come avere la vita sottile con la giusta dieta

Si deve adottare una dieta che prevede la giusta quantità di calorie da assumere ogni giorno. In tal caso si può richiede la consulenza di uno specialista per stilare un menu settimanale personalizzato in base al proprio fabbisogno energetico e nutritivo.

Per rendere la vita più sottile si devono ridurre gli zuccheri. Si dovrebbero bandire ad esempio: dolci, cioccolato, succhi di frutta, soft drink, tè freddo. Inoltre si dovrebbe ridurre il consumo di zuccheri semplici naturali come: miele, fruttosio, zucchero di canna, malto, melassa. Meglio evitare i superalcolici che contengono calorie vuote. Ossia che non apportano nessuna sostanza nutritiva ma grasso sulla pancia.

Poi si deve evitare il junk food (patatine, pop-corn, merendine, prodotti industriali). Si tratta di alimenti ricchi di grassi, tra cui quelli trans. Si tratta di sostanze che favoriscono l’aumento del tessuto adiposo. Meglio optare per un tipo di snack più salutare e nutriente da consumare come spuntino. Ad esempio uno yogurt da associare alla frutta fresca di stagione. Si consiglia anche la frutta secca a guscio: noci, nocciole, mandorle.

Per limitare l’accumulo di grasso viscerale si consiglia inoltre di aumentare il consumo di fibre. Quindi si devono preferire cibi come: la frutta fresca, secca ed essiccata; la verdura verde ed a foglia larga; i legumi; i cereali integrali. Infatti le fibre stimolano il senso di sazietà e riducono l’indice glicemico degli alimenti a cui sono abbinate. Grazie all’apporto di fibre si sostiene anche il benessere intestinale. Così si sgonfia la pancia e si contrasta la stitichezza.

Le attività fisiche più indicate

vita-sottile1

È utile poi assumere delle corrette abitudini, tra cui quella di mangiare lentamente. Una strategia con cui si aumenta l’effetto saziante delle fibre. Si consiglia pure di consumare ogni giorno 3 porzioni di frutta e 2 di verdura cruda. Non si deve dimenticare di bere il giusto quantitativo di acqua per mantenere un adeguato livello di idratazione quotidiana. Così si favorisce il buon funzionamento di: cervello, apparato cardiovascolare, reni, intestino, muscoli, pelle.

In più, l’acqua trasporta le sostanze nutritive e favorisce l’eliminazione delle scorie dall’organismo. Ogni giorno bisognerebbe bere almeno 8 bicchieri di acqua, minerale o del rubinetto. Si possono bere anche tisane, infusi, brodi vegetali. Questi ultimi se si consumano la sera, aiutano anche a conciliare il sonno. In questo modo si tiene sotto controllo il cortisolo che influisce sull’aumento del girovita.

Per una vita più sottile è indicata un’attività fisica costante da abbinare alla giusta dieta. Per combattere la pancetta si consiglia un allenamento di tipo aerobico. Tra le attività più utili ci consiglia: la corsa, il fitwalking, il nuoto, il ciclismo. Queste attività si dovrebbero svolgere per almeno 30 minuti ogni giorno. Si devono anche eseguire degli esercizi mirati per tonificare i muscoli della pancia. Gli esercizi ideali sono gli addominali, tutti i tipi. Se si abbinano le due attività si mette in atto un piano fitness capace di diminuire il grasso addominale.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →