Detersivi pericolosi: quali sono e perché è meglio evitarli

Da qualche anno a questa parte si è concentrata di più l’attenzione su una questione ostica come quella dei detersivi pericolosi responsabili di inquinamento domestico. Il dibattito sulla questione è sorto dopo la pubblicazione di una ricerca.

Questa si è svolta su 6 mila persone nel corso di circa 20 anni. I risultati sono stati pubblicati nella rivista American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine dell’American Thoracic Society. Il team di ricercatori ha osservato che chi svolgeva ogni giorno le pulizie domestiche con i detergenti chimici risentiva di danni ai polmoni ed alle vie respiratorie. Con effetti paragonabili a quelli di chi fuma 20 sigarette al giorno.

L’inquinamento domestico è una conseguenza della supremazia sul mercato delle industrie chimiche. Per sensibilizzare i consumatori, il Ministero della Salute ha redatto un testo dal titolo “Inquinamento indoor, il vademecum dell’ISS” disponibile nel portale governativo.

Il gruppo di studio nazionale Inquinamento Indoor dell’ISS ha indicato come migliorare l’aria domestica per scongiurare gli episodi di inquinamento. Tra i responsabili di questa forma di contaminazione ci sono i detersivi usati per pulire casa. Fanno parte dell’elenco dei nemici degli uomini anche i profumatori per ambienti.

Si segnalano tra i prodotti più nocivi per la salute l’anticalcare e lo sgrassatore. Perché secondo i risultati di varie ricerche si tratta di prodotti che si vaporizzano. Perciò sono nocivi in quanto inquinano l’aria dell’ambiente di casa. Le sostanze di tali prodotti si disperdono nell’atmosfera e si rischia di respirarle durante la normale respirazione. Quindi i prodotti che si spruzzano sono potenzialmente più dannosi rispetto ai detergenti in gel oppure in crema. Inoltre le profumazioni associate ai prodotti per la pulizia di casa sono una concentrazione di sostanze chimiche. Che poi si inalano dentro casa dopo essere state erogate.

I detersivi più pericolosi per le pulizie domestiche

detersivi-pericolosi-1

Dunque i comuni prodotti anticalcare e gli sgrassatori spray sono pericolosi. Nelle loro formulazioni si concentra un mix di sostanze nocive ed aggressive. Si deve fare anche attenzione alla candeggina, che entra di diritto nella lista dei detersivi più pericolosi ed inquinanti tra i prodotti per la pulizia di casa.

Infatti la sua formulazione è molto aggressiva ed espone a non pochi rischi la nostra salute. Anche perché si inala con facilità perché è altamente volabile. Come conseguenza può causare episodi di irritazione degli occhi.  Ma può creare anche ustioni e lesioni cutanee. Inoltre la candeggina inquina l’acqua quindi è un problema per l’ecosistema. In molti casi, la si usa in modi non consigliati. Così si rischia di danneggiare le superfici ed i materiali.

Tra i detersivi più pericolosi si segnala anche l’ammorbidente. Dietro la sua azione di profumare ed ammorbidire il bucato, si nasconde una pericolosa combinazione di sostanze chimiche. In particolare, a fare le spese dei loro effetti dannosi c’è soprattutto la pelle.

L’ammorbidente agisce nell’ultima fase del lavaggio in lavatrice. Quindi non si risciacqua totalmente sui capi. Alcuni suoi residui possono rimanere intrappolati nelle fibre dei tessuti. Si deve poi svelare una verità spesso trascurata. L’ammorbidente non rende il bucato più morbido ma si limita a dare una simile percezione. Questo perché lascia una patina cremosa attorno ai capi.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →