Dieta dell’aria: metodo orientale per perdere peso

Dal Giappone arriva un metodo alternativo per perdere peso, si tratta della dieta dell’aria ideata dall’attore giapponese Miki Ryosuke. Una tecnica che prevede il rispetto di un preciso regime respiratorio. Questo metodo giapponese invita ad adottare un diverso approccio alla vita.

In particolare, si concentra su un sistema respiratorio strutturato da una precisa posizione. Questa si assume durante la fase di inalazione e quella di espirazione. Grazie alla costante pratica del metodo, due minuti al giorno, si favorirà anche la perdita di peso. Per questo si parla di dieta dell’aria anche se non è una vera e propria dieta.

Per quanto riguarda la formulazione del metodo da parte di Miki Ryosuke si tratta di un’idea sperimentata in prima persona. Infatti l’attore a causa di una lesione alla schiena ha sopportato per un lungo periodo un forte dolore. Con lo scopo di lenire il dolore ha iniziato a praticare una metodica simile allo yoga. Ma allo stesso tempo è riuscito a perdere 12 chili in soli 50 giorni. In pratica questo regime respiratorio favorisce il dimagrimento senza un eccessivo sforzo fisico.

Il metodo di Ryosuke consiste nel respirare a lungo e profondamente per pochi minuti (da 2 a 5 minuti al giorno). È importante inspirare a lungo e poi espirare per circa 7 secondi, mentre si contraggono tutti i muscoli del corpo. Per riuscire a perdere peso, bisogna praticare con costanza e regolarmente tale esercizio respiratorio. Così ritagliandosi pochi minuti è possibile rilassarsi e beneficiare dei suoi effetti. In quanto tecnica orientale è incentrata su una buona concentrazione e ritualità.

Dieta dell’aria: la combustione dei grassi

Inoltre per eseguire bene l’esercizio è necessario rilassarsi e mantenere una postura dritta. Contemporaneamente si devono contrarre i muscoli dei glutei mentre si posiziona un piede davanti al corpo. Si deve sostenere tutto il peso con il piede di dietro.

Mantenendo la posizione, si deve inspira con calma per 3 secondi sollevando le braccia sopra la testa. Dopo il movimento si continua ad espira contraendo i muscoli lentamente, contando fino a 7 secondi mentre si abbassano le braccia.

Ryosuke consiglia di ripetere l’esercizio per due minuti per 12 serie tra ispirazione ed espirazione, o fino a 30 serie. Per ottenere i risultati desiderati il metodo si deve eseguire ogni giorno. Così si favorisce la perdita di peso senza seguire una dieta troppo rigorosa ed un’attività fisica intensa.

Questo perché si potenzia il metabolismo incrementando il consumo calorico medio del corpo. In più si può beneficiare di altri effetti positivi. Infatti gli esercizi alleviano il dolore e fortificano la forza muscolare.

Anche Jill Johnson, nel suo libro “Oxycise”, parla di una dieta basata sulla respirazione come si intuisce dal titolo che fonde insieme le parole inglesi oxygen ed exercise. Jill Johnson spiega la perdita di peso adducendo un fenomeno chimico che si attiva nel corpo tra l’ossigeno immesso ed il grasso immagazzinato. In pratica si creano meccanismi di combustione dei grassi: più ossigeno utilizza il nostro corpo, più si brucia grasso corporeo.

La conferma di questo fenomeno chimico è stata data da uno studio. Infatti i ricercatori dell’Università di Hampton hanno dimostrato che lo yoga e gli esercizi di respirazione profonda favoriscono la perdita di peso.

, , , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →