Diuretici naturali contro la ritenzione idrica

In caso di ritenzione idrica (idropisia ma anche edema) si possono utilizzare dei validi diuretici naturali. Quando tendono ad accumularsi liquidi in eccesso nei tessuti si evidenzia tale problematica che colpisce soprattutto le donne.

Si può circoscrivere la ritenzione idrica nel contesto di altri problemi di salute, come nel caso dell’ipertensione arteriosa o della difficoltà a livello dei reni e di digestione. Per contrastarla si consiglia di adottare uno stile di vita sano da associare ad un regime alimentare ad hoc e sport. Ma sono di grande aiuto anche i diuretici naturali da integrare nella dieta o da consumare sotto forma di infusi.

In genere, la ritenzione idrica si evidenzia con un aumento del volume di liquido nell’interstizio, così compare una fossetta quando si preme la pelle. Ma il sintomo più caratterizzante è l’infiammazione delle estremità, che si associa a dolore ed a sensazione di stanchezza.

Tra i fattori che possono causare tale problematica vi è un’alimentazione che prevede un introito eccessivo di sale. Inoltre la ritenzione idrica è associata ad uno stile di vita sedentario. Ma possono intervenire anche dei cambiamenti ormonali nelle donne a scatenare l’idropisia.

Per contrastare le manifestazioni della ritenzione idrica si può seguire un regime alimentare che prevede una ricca presenza di diuretici naturali. Come nel caso del cetriolo, che deve le sue proprietà idratanti alla ricca quota di acqua. Infatti l’ortaggio è composto per più del 90% da acqua e contiene anche una buona quantità di fibre. Anche i pomodori sono preziosi alleati per stimolare la diuresi. Ma oltre ad essere ricchi di acqua, contengono anche licopeni, antiossidanti e nutrienti.

Altri tipi di diuretici naturali contro la ritenzione idrica

diuretici-naturali1

Tra gli altri alimenti che favoriscono la corretta eliminazione dei liquidi trattenuti nel corpo ci sono anche le carote. In particolare si raccomanda il succo di carota, ricco di antiossidanti, vitamine e minerali.

Per sostenere la naturale eliminazione dei liquidi e di sostanze di scarto che si accumulano nel corpo si consiglia poi la lattuga. Si tratta di un alimento che contiene un alto contenuto di acqua e di fibre.

Tra gli altri alimenti diuretici che potrebbero aiutare a combattere la ritenzione idrica si raccomanda il sedano. Questo rimedio favorisce la naturale espulsione di acido urico e di sostanze di scarto che si accumulano nei reni. In più favorisce la produzione di urina e regola i liquidi corporei.

Tra i frutti più diuretici si consiglia l’anguria, per il suo elevato contenuto di acqua. Inoltre contiene una buona quota di antiossidanti e di licopeni, sostanze preziose per il benessere generale.

Anche i rimedi fitoterapici possono favorire la diuresi come nel caso dell’ortica, consigliata per la preparazione di una tisana utile per combattere la ritenzione dei liquidi. Si può preparare la tisana portando ad ebollizione circa 250 ml di acqua per poi aggiungere un cucchiaio di ortica (5 gr). Dopo aver lasciato in infusione per qualche minuto si può bere edulcorando magari con miele.

Anche il dente di leone è un rimedio green che stimola la minzione grazie al suo effetto diuretico. Anche in questo caso la preparazione è uguale basta poi lasciar riposare la tisana. Che si può bere durante la giornata. Tra le piante erboristiche si suggerisce in caso di ritenzione idrica la coda cavallina. Il rimedio da consumare con moderazione, come tutti gli infusi, ha un effetto diuretico.

, , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →