Facebook Shops: si potrà comprare direttamente dal social

Mark Zuckerberg ha lanciato una nuova funzione sul suo social, si tratta dell’e-commerce Facebook Shops, che consente a negozianti ed attività indipendenti di vendere online i propri prodotti. Con questa iniziativa il social network si dice pronto a sfidare i grandi colossi della vendita online quali Amazon ed eBay.

Con lo scopo di dare nuovo impulso alle vendite e dopo il successo di Facebook Marketplace, Zuckerberg ha pensato ad una nuova funziona. Che permette ad ogni impresa di avviare un negozio per vendere articoli attraverso le app di Facebook. Lo stesso Zuckerberg dal suo profilo ha spiegato come funziona Facebook Shops. Che può essere considerata una sorta di vetrina virtuale che sfrutta il canale online per superare le difficoltà economiche legate alla pandemia da Coronavirus.

Infatti per i negozi fisici sono tante le difficoltà in questo momento, per questo non è facile restare aperti. Lo scopo dell’e-commerce Facebook è quello di velocizzare il lancio e permettere alle piccole aziende di usare strumenti vantaggiosi. Al momento la nuova funzione del social network è in fase di rollout. Infatti è disponibile solo per pochi utenti.

Ma a quanto pare si dovrà attendere fino all’inizio di giugno per disporre di Facebook Shops a livello mondiale. Grazie a tale strumento, le aziende avranno la possibilità di inserire nel catalogo gli articoli in vendita e personalizzare anche l’immagine del negozio virtuale.

Così gli utenti, in quanto potenziali acquirenti, potranno reperire i prodotti sulla pagina di un’azienda anche su Instagram, sulle storie, sugli annunci sponsorizzati. Gli acquirenti avranno la possibilità di sfogliare il catalogo dei prodotti proposti. Ma anche salvare gli articoli preferiti. In più gli utenti possono applicare un ordine da concludere sull’e-commerce o sull’app.

Come funziona Facebook Shops

facebook-shops1

È possibile quindi acquistare sulla piattaforma social se l’attività commerciale attiva il checkout del carrello. Inoltre, nella pagina comparirà un bottone blu sotto l’intestazione con la dicitura Visita Shop. Si potrà accedere alle varie pagine che riportano diverse categorie. Fino ad arrivare ai singoli prodotti.

Si precisa che l’e-commerce di Facebook non percepisce nessuna percentuale sugli articoli venduti. Mentre si paga invece la visibilità. In sostanza, il social richiede di investire in contenuti sponsorizzati come post e storie a pagamento, delle strategie per attrare più utenti.

Attraverso Facebook Shops si potrà poi avere una consulenza diretta con il venditore. Attraverso le varie app della suite di Facebook quali: WhatsApp, Messenger, Instagram Direct. Così il potenziale compratore disporrà di un costante supporto se avrà delle domande da fare sui prodotti in vendita. Si offrirà anche il monitoraggio della consegna e gli acquisti si sposteranno anche via chat con messaggi.

Le diverse attività di un negozio fisico si ripropongono così virtualmente. Si sta testando anche una modalità capace di aumentare i programmi fidelity. Si parla di tessere a punti per ottenere i premi e le promozioni da parte delle aziende preferite. È prevista inoltre la possibilità di dirette video da parte di negozianti ed influencer per promuovere la vendita dei propri articoli. Questi canali di live shopping con inserimento di link avranno l’obiettivo di rendere l’e-commerce votato ad una modalità di acquisto immediata.

,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →