Falsi amici per la dieta: alcuni alimenti che non fanno realmente dimagrire

Chi vuole perdere peso sa bene quali alimenti sono i nemici giurati della linea, anche se a questa schiera si aggiungono dei falsi amici per la dieta. Infatti accanto a carboidrati, grassi, fritti, zuccheri, bevande gassate ed alcoliche ci sono degli altri alimenti che incidono sul peso. Si tratta di una serie di alimenti ingannevoli che riteniamo light, ma invece finiscono per incidere negativamente sul peso. In questi alimenti si cela un apporto calorico spesso sottovalutato.

Si può stilare una lista dei 10 alimenti da considerare dei falsi amici per la dieta perché fanno ingrassare.

Ad esempio i cibi con dicitura light e senza grassi sono deleteri per il peso, come confermato dalla scienza. Secondo uno studio svolto nel Regno Unito, il 10% dei cibi dietetici contiene le stesse calorie o più di quelli normali. Inoltre questi alimenti hanno il 40% in più di zuccheri. Una percentuale dovuta alla necessità di bilanciare la minore quantità di grassi. Per dare sapore, le industrie alimentari sono portate ad aggiungere quantità elevate di: zuccheri, sale, additivi.

Un altro tipo di alimento insospettabile che finisce nella lista nera dei falsi amici della forma fisica sono le gallette di riso. Spesso si consumano le gallette di riso in sostituzione del pane, credendole più dietetiche. Niente di più sbagliato, perché contengono più zuccheri e sono caloriche. Infatti forniscono circa 35kcal per unità e circa 400kcal per 100g. Meglio sostituirle con le più salutari gallette di legumi ricche anche di proteine.

Anche la soia è da mettere sotto accusa. Questo prodotto contiene OGM ed estrogeni che causano degli squilibri ormonali che fanno ingrassare. Tra i falsi amici per la dieta ci sono anche i cereali. Infatti si tratta di un alimento ricco di: zuccheri, grassi idrogenati, grassi vegetali di scarsa qualità, conservanti.

Falsi amici per la dieta

falsi-amici-della-dieta-1

Non pensate che le chips di verdure siano adatte a chi sta a dieta. Questo genere di prodotto a conti fatti presenta lo stesso contenuto di calorie delle classiche chips di patate. In quanto snack salato è ricco di sodio, che non è un alleato della linea.

Non si consiglia la frutta disidratata quando si è a dieta perché è un concentrato di zuccheri. Infatti, la frutta disidratata nel corso del processo di essiccazione è sottoposta a trattamenti che possono aumentare la quantità di zuccheri fino a tre volte. Lo stesso discorso vale per la frutta candita che nasconde un’elevata quota di zuccheri e di oli. Meglio evitare la frutta disidratata e quella candita optando per la frutta fresca o quella secca. In questi cibi si concentrano vitamine e minerali indispensabili per il nostro organismo.

Lo stesso discorso vale per i succhi di frutta che si comprano già confezionati. In essi sono presenti alti livelli di zuccheri e poca frutta. Quindi si deve scegliere in modo diligente un succo alla frutta, preferendo quelli con una formula 100% frutta. Si devono anche scegliere quelli che nella lista degli ingredienti propongono solo acqua e la frutta che danno il gusto della bevanda. Si devono evitare categoricamente i succhi di frutta che contengono zuccheri aggiunti, indicati come: saccarosio, sciroppo di glucosio, zucchero.

Anche i frullati si devono assumere con cautela. Ad esempio si può consumare uno smoothie a colazione evitando di mangiare altro. Questa bevanda è un booster di vitamine, minerali e fibre. Invece si sconsigliano a pranzo perché si assumerebbero più porzioni di frutta e zuccheri. Sono da evitare a dieta poi le caramelle senza zucchero perché presentano dolcificanti artificiali ed edulcoranti.

, , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →