Fegato come depurarlo per un effetto detox su tutto il corpo

È importante mantenere in salute il fegato con una regolare depurazione. Perché da quest’organo dipende il benessere di tutto l’organismo. Attraverso la sua depurazione si incide positivamente sulle funzioni intestinali.

Se l’organo epatico funziona bene, si possono assimilare tutti i principi nutritivi presenti negli alimenti. Così si rafforzano le difese immunitarie. Inoltre attraverso tale organo si eliminano le tossine e le sostanze nocive accumulate nel corpo.

Per poter contare sulla sua corretta funzionalità è utile favorire periodicamente la depurazione del fegato. Un trattamento detox è consigliato poi in periodi di sovraccarico a livello epatico ed intestinale. La prima cosa da fare per stimolare la disintossicazione è quella di bere almeno due litri di acqua al giorno. Si consiglia poi un regime alimentare ricco di fibre vegetali, derivanti da frutta e verdura. Meglio evitare: il sale, le spezie, i grassi, i fritti, i cibi raffinati e complessi.

È bene poi limitare l’assunzione di alcol che appesantisce l’organo epatico. Inoltre si consiglia di ridurre il fumo. Nuoce poi a questo organo lo stress quindi è bene cercare qualche valvola di sfogo. Si deve inoltre fare attenzione al ricorso frequente ai farmaci. Questi possono avere un effetto negativo a livello ematico.

Per favorire una migliore depurazione dell’organismo è bene praticare con costanza un’attività fisica. Come consiglio della nonna per depurarsi in modo naturale si può bere acqua calda e succo di limone. Si consiglia di berla a stomaco vuoto appena svegli. Ma anche il succo di carota è utile per la depurazione dell’organo.

Fegato come depurarlo con rimedi fitoterapici

Tra i rimedi naturali benefici per il fegato si segnala il carciofo. Si possono usare le foglie esterne per preparare un infuso. In alternativa, si può assumere l’estratto di carciofo. Oltre a disintossicare, migliora i problemi digestivi. Si consiglia inoltre questo rimedio green per abbassare i livelli di colesterolo.

In modo da riportandoli nel range dei valori normali. La fitoterapia indica come alleato naturale, per le vie epatiche e biliari, il tarassaco. Grazie alla presenza di sostanze amare infatti stimola la depurazione basta assumerlo come infuso o decotto.

Anche il cardo mariano può essere usato per la preparazione di infusi detox. In particolare, la pianta è ricca di silimarina, che combatte le sostanze nocive rilasciate dall’organismo. Oltre a regolare le funzioni epatiche, abbassa il colesterolo. Riduce poi i trigliceridi nel sangue. In più, il cardo mariano accelera il metabolismo.

Un altro rimedio erboristico benefico a livello epatico è il boldo che rende più fluida la bile. Che offre anche delle virtù antiossidanti e protettrici sul sistema epatico. Anche all’aloe vera si attribuisce una buona azione depurativa.

Capace di purificare organo epatico, intestino, pelle e tutto l’organismo. In particolare per un effetto detox completo, si consiglia il succo di aloe vera. Come rimedio disintossicante è utile pure l’erba d’orzo, ricca di clorofilla. In più, questo rimedio si può assumere per usufruire delle sue proprietà immunostimolanti ed alcalinizzanti.

Un altro toccasana che agisce a livello epatico è la bardana, ricca di principi attivi amari. Soprattutto la radice della pianta agisce come depurativo. Si consiglia inoltre la bardana per ridurre il livello del colesterolo cattivo. Ma anche per ridurre la glicemia. La linfa di betulla è un altro alleato del fegato che lo prepara al meglio al cambio di stagione che porta verso quella calda.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →