FISCHI ALLE ORECCHIE O SENSAZIONE DI AVERLE OVATTATE: L’ACUFENE, ECCO I RIMEDI NATURALI

Avete mai sentito parlare dell’acufene? Questa patologia ha numerose cause: per esempio, un otite curata male o persino lo stress.

Ci sono numerosi sintomi che indicano l’acufene. In ogni caso, vi consigliamo di rivolgervi a un medico specialista, per cominciare a trattare il problema.

Nello stadio iniziale della patologia, potete ricorrere all’utilizzo del cortisone. Inoltre, ci sono alcuni rimedi naturali che possono farvi stare meglio.

Nel caso in cui il problema si protraesse per più di tre mesi, purtroppo, la patologia potrebbe divenire cronica.

Possiamo aiutarvi dandovi dei suggerimenti su come affrontare al meglio la problematica.

Oli Essenziali: l’olio alla lavanda o all’oliva sono ottimi per migliorare la situazione. 10 gocce nelle orecchie dovrebbero bastare.

Ginkgo Biloba: una pianta che ha potenti effetti medicinali. Vi consigliamo di assumere le compresse giornalmente.

Curcuma: non è solo una spezia, ma un vero e proprio rimedio naturale. Si tratta di un potente antinfiammatorio.

Zinco: lo zinco è utile per numerosi problemi. Quando abbiamo una carenza di zinco, potremmo avvertire dei fastidi alle orecchie. È consigliabile integrare degli alimenti ricchi di zinco, come fegato, semi di zucca e carne di manzo.

Zenzero: ormai questo ingrediente è diventato la panacea di tutti i mali. Le sue proprietà sono estremamente efficaci e possiamo considerarlo uno dei trattamenti migliori per l’acufene. Vi consigliamo di bere il tè allo zenzero ogni giorno per assumere i suoi nutrienti.

Vitamina B12: questa vitamina è essenziale per il nostro organismo. Gli alimenti che dovrete mangiare per integrarla sono pesce, granchio, fegato, uova e latte. La carenza vitaminica potrebbe scaturire la patologia.

Acufene: trattala con questi 11 rimedi naturali efficaci

Magnesio: come nel caso della Vitamina B12, anche una carenza di magnesio non è una buona idea. Integrare il magnesio vi aiuterà ad affrontare al meglio il dolore della patologia.

Aceto di mele: è in grado di combattere e lenire i danni da infiammazione. Bevetelo con un po’ di miele per due volte al giorno.

Actaea Racemosa: dovrete assumere 5 mg sotto forma di tè, compresse o estratto da mangiare per curare la patologia.

Basilico Indiano: il ronzio all’orecchio può essere trattato con il basilico sacro indiano. Aggiungete qualche foglia di basilico nel frullatore e mescolatelo. In ultimo dovrete setacciare la pasta ottenuta. Dopodiché, scaldatelo, diluitelo in una pipetta e mettete 2-3 gocce nell’orecchio.

Vitamina A: questa vitamina è davvero vitale per il nostro organismo. Dovrete integrarla con carote, zucca, sedano, spinaci o ananas.

Ricordate che è molto importante seguire le “buone abitudini”: uno stile di vita sano vi permetterà di avere un corpo che funziona alla perfezione.

, , , , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →