I CANI RIESCONO A FIUTARE I TUMORI: ECCO COME FANNO

In questo articolo parleremo dei cani che riescono a fiutare i tumori, ma prima di arrivare a questo sono stati impegnati in molte altre cose importanti.

Infatti li utilizzano le forze di polizia per fiutare la droga o dalla protezione civile per ritrovare persone disperse.

Non solo, hanno il potere di calmare le persone, di renderle felici quindi per questo esiste la pet terapy. Molti bambini, anziani, malati, ritrovano il sorriso grazie ai nostri amici a quattro zampe.

Una delle cose importanti è che i cani riescono a fiutare i tumori, ormai è scientificamente provato.
Riescono a fiutare i tumori ancora prima che vengano scoperti e questo è di grande aiuto per chi ha questo problema.

Il fatto che i cani sono riescono a fiutare i tumori è emerso nel 1989, quando un medico ha notato il proprio cane che annusava insistentemente un neo sulla gamba di sua moglie.
Incuriosito dall’atteggiamento del cane ha fatto esaminare il neo che è risultato essere maligno.

Da allora gli studi si sono amplificati e da questi è emerso che i cani riescono a fiutare i tumori ancora prima che sia riconoscibili dalle attrezzature.

Ecco come i cani riescono a fiutare i tumori:

i cani nascono con la predisposizione per questa cosa, ma, per essere utilizzati in campo medico, devono essere addestrati in merito.

In pratica la dote naturale dei nostri amici a quattro zampe si amplifica attraverso uno speciale addestramento eseguito da educatori esperti. In questo modo sviluppano di più la possibilità di riuscire nell’intento.

Per il cancro alla prostata, per esempio, fanno annusare al cane dei campioni di urine. Se il cane fiuta il tumore si siederà o si sdraierà, mentre se non fiuterà niente resterà in piedi.

Il cane potrà individuare il cancro al seno, alla pelle, all’intestino ed ai polmoni annusando l’alito del paziente.

In Italia la ricerca procede grazie al dottor Gianluigi Taverna presso il Centro Veterinario Militare di Grosseto ed ai due pastori tedeschi Liù e Zoe.
I due esemplari erano cani anti.mina poi messi a disposizione per la ricerca contro i tumori alla prostata.

Il fatto che i cani riescano a fiutare i tumori dipende dal fatto che questi hanno un metabolismo specifico che sprigiona sostanze composte da azoto ed idrocarburi. Queste sono fiutabili solo dall’olfatto dei cani.

Quello che la scienza vorrebbe riuscire a fare è scoprire le molecole che permettono ai cani di fiutare il cancro in modo per creare poi uno strumento in grado di riconoscerlo.

, , , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →