Il metodo Vedres: disciplina femminile

Il metodo Vedres, ideato dalla ballerina Elena Vedres nel 1948, è una disciplina fitness per le donne. Si tratta di una pratica che combina insieme ginnastica e danza. In particolare, plasma il corpo attraverso delle coreografie armoniose che si ispirano alla danza classica.

Quindi il metodo Vedres si rivolge alle donne di tutte le età che possono seguire la disciplina. Il punto di forza della pratica è quella di proporre le coreografie della danza con movimenti fluidi e puliti. Le partecipanti seguono il ritmo per eseguire liberamente movenze continuative e sinuose.

Le coreografie si creano così ad hoc per poter eseguire gesti puliti e legati insieme. In sostanza la disciplina è in grado di offrire benefici se viene vissuta come una scuola che richiede costanza e passione. Il metodo Vedres si può praticare anche a tarda età perché non comporta sforzo fisico. Così si rispetta il corpo in modo armonioso. In pratica si tratta di una danza gentile capace di valorizzare la bellezza del corpo.

Il metodo Vedres: caratteristiche

Come allenamento soft è consigliato a chi vuole ritrovare il proprio benessere fisico e mentale. Inoltre le coreografie incidono sullo stesso equilibrio del corpo. In più si rende la postura più corretta. Grazie alla costruzione di movimenti nuovi è possibile eseguire sequenze sempre diverse e creative. Per favorire la ricerca interiore ogni movimento si costruisce con precisione e controllo. Quindi alle partecipanti si richiede una buona autodisciplina per beneficiare dei suoi effetti.

Gli esercizi del metodo Vedres si eseguono a terra per non affaticare le articolazioni. Inoltre è possibile ridurre il carico sulla colonna vertebrale e si acquista maggiore consapevolezza del proprio corpo. Ad esempio si eseguono esercizi di allungamento e rilassamento. A cui si abbinano quelli che tonificano i muscoli. Così è possibile scolpire la silhouette e lavorare in modo dolce sulla muscolatura senza stancarsi.

Per rendere più piacevole la lezione è necessario eseguire i movimenti ritmandoli. Infatti è importante seguire il ritmo scandito dal suono di un tamburello. Alcuni corsi si avvalgono di un pianista che accompagna lo svolgimento delle coreografie.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →