Immunità innata covid: scoperta una proteina che ci protegge dal virus ed anche dalle varianti

In questi giorni sentiamo parlare di immunità innata covid. In questo articolo vi spieghiamo che cosa è e come funziona.

L’immunità innata Covid è un meccanismo che ci permettere di resistere al contagio dal virus e da tutte le sue varianti esistenti. Questo spiega il motivo per cui alcune persone non si infettano nonostante la vicinanza con persone positive al virus.

Questo meccanismo non solo ci protegge dal contagio ma potrebbe permettere la messa a punto di farmaci che aiuterebbero a gestire la situazione. Ed anche di nuovi metodi per diagnosticare la malattia e la sua gravità.
La ricerca è effettuata dall’Istituto Humanitas e dall’Ospedale San Raffaele di Milano inserendo nella ricerca anche la Fondazione Toscana Life Science con Rino Rappuoli, l’Istituto di Ricerca in Biomedicina di Bellinzona e la Queen Mary University di Londra.

I ricercatori si sono concentrati in particolare su alcune proteine definite ” antenati funzionali degli anticorpi “. Queste sarebbero in grado di contrastare il virus in egual modo degli anticorpi iniettati col vaccino. O sviluppati tramite contagio. La presenza di tali anticorpi permette ad alcune persone di non contrarre il covid e permettono un’immunità innata covid.

Cosa è l’immunità innata covid

L’immunità innata covid è una naturale difesa nei confronti del coronavirus ed è presenta nel sistema immunitario di alcune persone. Motivo per cui lo studio sta andando avanti in maniera dettagliata nella speranza di trovare nuove cure e sistemi di difesa.

Il professor Alberto Mantovani, direttore scientifico di Humanitas e docente di Humanitas University spiega come funziona. La Mannose Binding Lectin (in sigla Mbl), uno dei cosiddetti «antenati funzionali degli anticorpi» si unisce alla proteina Spike del virus ed agisce da bloccante. Questa è capace di bloccare, tra l’altro, anche tutte le varianti presenti, Omicron compresa. Questo perchè Mbl si aggrappa ad alcuni “zuccheri” presenti nella proteina Spike che sono presenti in tutte le varianti fino ad ora testate. Mbl è già stata utilizzata da alcuni ricercatori su pazienti con completamente privi di questa e la tolleranza è stata ottima.

Proteina Ptx3 come marcatore di gravità

L’immunità innata covid produce a livello dei bronchi anche la proteina Ptx3. Questa potrebbe essere una possibile soluzione per individuare il grado di gravità dell’infezione a lungo termine.

ALLORA PERCHE’ VACCINARSI SE ABBIAMO L’IMMUNITA’ INNATA COVID?

E’ importante vaccinarsi perchè non sappiamo quanto questa riesca a gestire la gravità del contagio. Non tutti infatti sviluppano quantità sufficienti a permettere uno sviluppo non rischioso. Il vaccino rafforza l’immunità innata e permette di gestire al meglio le conseguenze dovute al virus.

, , , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →