LABIRINTITE: LE CAUSE, I SINTOMI ED I RIMEDI MIGLIORI

Quando il labirinto si infiamma possiamo parlare di labirintite. Il labirinto ha come funziona quella di mantenere l’equilibrio e la percezione del suono.

Il labirinto contiene un liquido che si si chiama Endolinfa che rileva ogni minimo movimento della testa.

E’ bene puntualizzare che la labirintite non è la stessa cosa delle vertigini. Quando la prima è un sintomo la seconda è una vera e propria patologia.

LE CAUSE DELLA LABIRINTITE:

Le cause possono essere molte e spesso non ben definite. Infatti spesso è difficile capire da cosa dipende. La maggior parte delle volte è causata da virus o batteri che scatenano processi infiammatori. Il siero prodotto dal labirinto durante le infezioni espande i batteri nel canale auricolare causando vertigini. Nei soggetti predisposti possono comparire episodi di labirintite anche solo per il protrarsi di starnuti o colpi di tosse violenti.

La meningite può essere una delle cause più importanti della labirintite portando addirittura alla perdita totale dell’udito. I sintomi sono chiari e improvvisi come la comparsa di vertigini inspiegabili, ansia, nausea, mal di stomaco. Oppure perdita di equilibrio, udito ovattato, confusione.

RIMEDI CONTRO LA LABIRINTITE: Innanzi tutto è necessario capire da cosa è scatenata. Se questa è comparsa a causa di infezione batteriche sarà necessaria una cura antibiotica ed antivirale nel caso di virus.

Al momento che il virus ed i batteri vengono distrutti anche la labirintite scomparirà ma solo nelle forme più lievi. Nelle forme più intense è probabile che rimanga qualche piccolo disturbo. Possono essere utili farmaci asintomatici per nausea e vomito. Ed anche per ansia e depressione. Questi ultimi spesso causati dal non poter controllare l’equilibrio. Nella causa virale può essere utile il cortisone.

In casi estremi si arriva alla chirurgia. Nei casi in cui la labirintite danneggi il labirinto o la testa si può procedere chirurgicamente per correggere i danni.

Alle volte si può utilizzare la riabilitazione vestibolare seguendo una serie di esercizi per ritrovare il giusto equilibrio e limitare le vertigini.

La cosa importante è essere seguiti da un bravo specialista che saprà indirizzarvi verso la strada giusta da seguire. Non fate autodiagnosi per non peggiorare la situazione.

, , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →