Lacrime come segno di forza: la verità dietro chi dice il contrario

Le lacrime come segno di forza abbattono finalmente tutti i pregiudizi che vedono protagonisti soprattutto gli uomini. Quando il sesso maschile si mostra triste e affranto, ha tutto il diritto di piangere proprio come le donne.

Lacrime-come-segno-di-forza-1

Non appena accade però, viene visto in maniera negativa. Tanto da pensare che quella persona sia debole ma soprattutto poco “virile”.

Proprio per questo motivo, le persone si dimostrano sempre meno loro stesse. Decidendo di piangere in privato senza esternare i loro veri e propri sentimenti. La decisione di trattenere le lacrime può avere delle importanti ripercussioni sulla vita quotidiana. Ma soprattutto sulla salute mentale e fisica.

Lacrime come segno di forza: la verità dietro chi dice il contrario

È fondamentale avere la possibilità di poter esprimere noi stessi soprattutto quando si tratta di momenti della vita negativi che, ci spingono a piangere anche come fonte di sfogo. Le lacrime infatti, hanno un grandissimo potere sulla nostra salute mentale e in gran parte anche suoi sentimenti che ci portiamo dentro.

Piangere e versare lacrime non sempre è sinonimo di tristezza e sofferenza. Molto spesso infatti, possiamo associare le lacrime e il pianto a un forte senso di gratitudine e di gioia, soprattutto in alcuni momenti della vita. Questo fenomeno che può accadere alle donne proprio come agli uomini è un segnale importante che spiega un cambiamento all’interno della nostra quotidianità.

Trattenere quindi le lacrime non è affatto un segno di forza. Dobbiamo riuscire a mettere la parte i giudizi delle altre persone che, molto spesso possono ritrovarsi nello stesso momento di fragilità proprio come noi. È bene lasciare andare i sentimenti sia negativi ma soprattutto quelli positivi anche se abbiamo voglia di piangere e di sfogarci.

Se proprio ci troviamo in difficoltà ad esternare i nostri sentimenti, possiamo farlo con le persone più care come amici e parenti. Questo ci aiuterà a piangere senza sentirci in colpa e senza sentirci giudicati continuando a rimanere semplicemente noi stessi.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →