L’amore è il contrario dell’indifferenza non dell’odio

L’amore è quella cosa che ci fa vivere, l’indifferenza quella che ci uccide, odiare è solo un modo per alimentare il sentimento.

Amore e odio sono i due opposti per eccellenza, un po’ come il bianco e il nero, il sole e la luna. Spesso, siamo convinti che sia l’odio a essere il grande antagonista. In realtà ci stupirebbe come l’indifferenza possa ferire i sentimenti di una persona che ci ha fatto del male.

In un rapporto di coppia è l’indifferenza a causare la rottura definitiva. Quando non ci interessiamo più dell’altro, siamo inevitabilmente disinnamorati. Le emozioni, i sentimenti che provavamo, seppure forti, si sono spenti, improvvisamente.

Nessuno è mai pronto per dire addio alla persona che abbiamo amato per tanto tempo. Tuttavia, un atteggiamento freddo, passivo, indifferente causa una disperazione e un’ansia maggiore.

Ci toglie l’ossigeno, ci manca il respiro. Guardiamo l’altro e ci chiediamo dove sia finito quel sentimento così forte, che ci riempiva il petto e ci faceva girare la testa.

L’indifferenza può essere molto più tagliente dell’odio. Se odiamo qualcuno che abbiamo amato, c’è ancora un sentimento che ci lega. Rabbia, sì, ma è pur sempre un filo conduttore.

Le conseguenze psicologiche dell’ignorare il partner possono ripercuotersi anche su noi stessi. Ci chiudiamo in noi, ci priviamo di qualsiasi sentimento. Diventiamo dei robot che camminano, lavorano, ma non amano né odiano.

Come l’indifferenza uccide l’amore lentamente…

Che cosa fare a questo punto? Come possiamo proteggerci dal vuoto emotivo, ritrovare noi stessi e non perdere il partner? Dobbiamo valutare la situazione, perché ogni rapporto di coppia è diverso.

Riflettete: che cosa vi tiene insieme? Se non provate più nulla, perché rimanete con lui o con lei? Allora, dentro di voi, conoscete la risposta, ma avete paura di ascoltarla.Sentirsi incerti, avvertire una sorta di inquietudine è del tutto naturale, prima o poi. Anche gli amori più forti trovano dei problemi lungo il cammino. Lottare per rimanere è la scelta più difficile, anche e soprattutto quando subentra l’indifferenza.

La verità è che, stando a quanto afferma la psicologia emotiva, dobbiamo agire in fretta. Subito, non appena ci rendiamo conto che i sentimenti si stanno spegnendo. Non appena, guardando il partner, siamo impressionati dalla totale assenza di emozione.

Un modo per combattere il vuoto emotivo è parlarne con il partner. Sappiamo quanto può essere doloroso affrontare questa situazione. Continuare a rimandare il discorso non faciliterà la ricerca di una soluzione.

Semplicemente, a un certo punto agire è essenziale. Salvare se stessi e, se possibile, il rapporto di coppia dal vuoto assoluto.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →