Lavarsi i capelli correttamente: gli errori da evitare

Anche senza accorgersene spesso quando si è intenti a lavarsi i capelli si commettono degli errori. Seguendo dei consigli specifici è possibile assicurare alla chioma un aspetto pulito più a lungo. Per un rituale hair care corretto e dai risultati soddisfacenti è bene fare lo shampoo con degli accorgimenti.

Spesso si fanno errori banali o più seri che a lungo andare incidono sulla stessa salute dei capelli. Questo perché se si lavano male i capelli è necessario rilavarli dopo poco tempo dopo, per dare alla chioma lucentezza e pulizia. Ma sono proprio i lavaggi frequenti che tendono a rovinare i capelli.

Per prima cosa per lavarsi i capelli correttamente è bene non fare lo shampoo tutti i giorni. Anche se tale abitudine dipende dal tipo di capello, dal proprio stile di vita e dall’ambiente in cui vivi. In media, si consiglia di fare lo shampoo due volte a settimana. Passando poi alla scelta dei prodotti hair care è bene usare uno shampoo ed un balsamo della stessa marca o linea.

Invece si sconsiglia la combinazione tra prodotti di label diverse o con azioni differenti. Si potrebbero ottenere dei risultati non soddisfacenti. Inoltre i prodotti per i capelli sono formulati ad hoc per fare parte di specifiche linee. Queste rispondono alle esigenze di ogni consumatore che beneficerà così dell’azione combinata di: shampoo, balsamo, maschere, oli.

Lavarsi i capelli correttamente: ecco come

Un altro consiglio pratico da non sottovalutare è l’uso di dosi adeguate di prodotto. Bastano infatti una o due noci di shampoo in base alla lunghezza ed alla corposità della chioma. Si sconsiglia invece l’uso di troppo shampoo o balsamo che ostacola il corretto risciacquo dei capelli.

È bene poi prendersi cura del cuoio capelluto con delle delicate ma incisive frizioni. Per pulire il cuoio capelluto in modo corretto si deve versare lo shampoo tra le mani e poi sfregarlo con le dita con movimenti circolari. Le frizioni devono iniziare dalla cima della testa, per poi spostarsi gradualmente verso le punte.

Grazie alla pratica costante di questo massaggio che si esegue mentre si friziona il cuoio capelluto con lo shampoo, si rimuove più a fondo l’unto e la sporcizia.

Ma allo stesso tempo il massaggio stimola il microcircolo a livello del cuoio capelluto. Così si favorisce la robustezza del fusto e si rende la chioma più lunga e corposa.

Si deve anche fare attenzione alla fase del risciacquo dei capelli. Una maggiore cura si deve avere in caso di capelli ricci o crespi.

In presenza di questa tipologia di capelli si può usare un pettine con denti larghi da passare delicatamente tra le ciocche durante il risciacquo. Così si districheranno meglio i nodi ed i residui di prodotto tra i capelli.

,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →