Le persone intelligenti non si vendicano, aspettano che lo faccia il karma

Tra i sostenitori del karma ci sono anche le persone intelligenti che confessano di aver abbracciato questo modo di pensare. Così evitano di vendicarsi mossi da sentimenti nocivi quali: rancore, rabbia, vendetta, dolore, tradimento, frustrazione. Le persone intelligenti sono consapevoli del fatto che esiste una legge più efficace che punisce chi commette nei loro confronti dei gravi affronti o reati.

Grazie alla disponibilità di un alto livello di intelligenza emotiva, questa categoria di soggetti è capace di esercitare un controllo sui propri sentimenti. Allo stesso tempo prende delle decisioni migliori mettendo d’accordo i pensieri e la voce del cuore. Anche se questi soggetti rinunciano alla vendetta non accantonano la sete di giustizia.

Il loro credo li porta a ritenere che quando si inizia ad inviare la propria energia positiva o negativa all’universo, il karma mantiene il suo punteggio. Quindi le persone che assicurano al mondo luce, felicità e gioia per tutta la vita saranno alla fine ricompensati. Mentre i soggetti che portano al mondo solo dolore, sofferenza e cuori infranti sono destinati a pagare.

Per diversi motivi, le persone intelligenti si affidano al potere del karma invece di lasciarsi guidare dalla vendetta. Per prima cosa, le persone intelligenti sanno che la migliore vendetta è essere felici, in salute e di successo. Mentre i sentimenti negativi sono tossici perché ostacolano il raggiungimento della felicità. Intraprendono così la strada che porta al loro successo personale. Che potrebbe infastidire di più chi li ha offesi. Si lasciano per questo guidare dalla positività per andare avanti.

Gli altri motivi per cui le persone intelligenti non si vendicano

Un altro motivo per evitare la vendetta è la consapevolezza che nella società moderna l’immagine è importante. Ritengono che la considerazione di essere una persona affidabile ed onesta può portare a raggiungere il successo. Se invece ci si mostra come vendicativi e sgradevoli si andrà incontro ad un calo della fiducia degli altri. Chi è intelligente è consapevole del fatto che la carriera e le relazioni sono più importanti della vendetta.

Non ci si vendica perché si considera più opportuno scegliere in modo saggio le battaglie da combattere. Non tutto si deve trasformare in un conflitto. Questa categoria di soggetti prima di fare un passo valuta gli eventuali rischi e sacrifici. E capisce che non sempre avere ragione ha la priorità nella vita.

Un atteggiamento costruttivo messo in atto da una persona intelligente consiste nel trasformare l’energia nella risposta alla domanda “perché sto facendo questo”. Solo così ci si libera dalla rabbia e dalla frustrazione che dall’interno vogliono uscire all’esterno. Se si sfrutta al meglio tale energia, può diventare la motivazione per il successo.

Le persone intelligenti sono consapevoli del fatto che la vendetta può avere delle gravi conseguenze. Si affidano in questo modo ad un atteggiamento che si basa sulla moderazione. Evitando di lasciarsi trascinare dalla rabbia. Dunque, prima di agire, valutano in modo oculato le conseguenze delle loro azioni.

Una persona intelligente decide di non vendicarsi perché sa che il karma metterà tutto al suo posto. Questa categoria di soggetti conosce bene come funziona il mondo perciò evita di mettersi in una posizione spiacevole e non spreca energia senza alcun profitto. Infine gli intelligenti non vogliono sporcarsi le mani per concedere al karma di affrontare le situazioni. Quindi non pensano a farsi giustizia oppure al modo in cui la vendetta influenzerà le loro vite.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →