Massaggio pindasweda: quali benefici assicura

Tra le tecniche di massaggio, il massaggio pindasweda è un buon trattamento ayurvedico. In particolare sfrutta gli effetti di sacchetti (pinda) riempiti di sale, erbe, spezie.

Alle proprietà rilassanti, calmanti, analgesiche dei rimedi naturali si associa l’effetto del calore. Nella cultura indiana il significato letterale di pindasweda è: “aiutare il corpo a sudare”.

Il trattamento sfrutta le proprietà di rimedi naturali inseriti in sacchetti, amplificate dal calore che si propaga sul corpo. In particolare, il calore agisce da antidolorifico per sciogliere le tensioni muscolari e calma dolori articolari. Mentre le erbe aromatiche aggiungono altri effetti benefici su tutto il corpo.

In base agli effetti da ottenere durante il massaggio pindasweda si mettono nei sacchetti dei fitoestratti. Ossia dei rimedi naturali prima essiccati e poi fatti a pezzetti molto fini.

Seguendo i principi dell’ayurveda si possono sfruttare le proprietà rilassanti di lavanda e camomilla. Inoltre si apprezzano quelle lenitive offerte da una pianta salutare come la malva. Senza rinunciare poi alle virtù antinfiammatorie della calendula e del rosmarino.

Massaggio pindasweda: come si esegue

Nel massaggio pindasweda, che dura circa 20 minuti, si usa prima un olio medicato. Quindi si applica su tutto il corpo in modo sia di distendere sia di sciogliere i vari muscoli.

Dopo questo step si passa all’uso dei pinda che si appoggiano su delle aree del corpo. In questo modo si fa propagare a livello locale il calore dei vari pinda di cotone caldi. È possibile eseguire dei movimenti diversi in base alle esigenze richieste dal cliente. I sacchetti caldi vengono picchiettati oppure passati con dei movimenti circolari dolci.

L’azione del massaggio pindasweda permette di distendere i muscoli in caso di contratture. Questo tipo di massaggio indiano è indicato anche nei casi di affaticamento muscolare. In più, genera un effetto analgesico capace di lenire i dolori articolari localizzati.

Si tratta inoltre di un massaggio che migliora l’aspetto della pelle, visto che stimola la sudorazione. Come risultato si verifica l’eliminazione di tutte le tossine accumulate nel corpo. Così si attiva un buon effetto depurativo e la pelle apparirà più liscia, morbida e radiosa.

Il massaggio garantisce un effetto tonificante che rende la grana più compatta. Quindi il trattamento ayurvedico combatte la cellulite migliorando la circolazione sanguigna.

Allo stesso tempo il massaggio lavora a livello dell’apparato linfatico, contro edemi e gonfiori. Il trattamento skincare è in grado poi di ridurre i segni sulla cute di smagliature.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →