Non buttare i vecchi reggiseni, riutilizzali in questi modi

Si può dare nuova vita ai vecchi reggiseni in modo creativo dando forma a delle idee utili dall’uso alternativo. È possibile riutilizzare un reggiseno che non si indossa più sfruttando al meglio le proprie capacità manuali.

Ad esempio un modello senza imbottitura può diventare un contenitore in grado di profumare gli ambienti. Si può rimuovere la parte morbida delle coppe, per creare una piccola fessura sui bordi dove introdurre un batuffolo di cotone imbevuto di qualche goccia di olio essenziale di lavanda o di agrumi.

Dopo questo passaggio si possono chiudere i bordi con un nastro o si può cucire un bottone. Con questo espediente si può sostituire il cotone profumato con un diverso olio essenziale. Si creano in questo modo dei diffusori di profumi per piccoli ambienti domestici quali armadi e cassetti.

I vecchi reggiseni possono anche essere lasciati appesi in un luogo soleggiato ed aperto per far essiccare i fiori. Si ottengono così dei profumati potpourri. Basta solo inserire i boccioli ed i petali nelle due coppe telate in modo da farli arieggiare senza marcire.

Una seconda vita del reggiseno può prevedere la sua trasformazione in un contenitore dove inserire i sali da bagno. Da mettere poi in ammollo nella vasca da bagno. In tal caso si devono cucire una sull’altra le coppe, lasciando un lato libero per cucire invece una chiusura lampo nella quale inserire i sali da bagno.

I vecchi reggiseni possono essere riutilizzati in modo creativo: ecco come

Inoltre i vecchi reggiseni imbottiti si possono adoperare per dare forma a dei pratici portamonete o dei porta cipria. Anche per questi oggetti serve una certa manualità se si decide di cucire. In alternativa si può usare della colla a caldo e così sovrapporre le coppe sui bordi, lasciando libero un lato. Infine si può ultimare la creazione cucendo del velcro oppure una cerniera.

Ma le coppe possono diventare anche delle ginocchiere da indossare quando si pratica dell’attività sportiva. Basta sostituire le bretelle con degli elastici larghi così da indossarle ad altezza del ginocchio.

Invece con i modelli esteticamente più ricchi di elementi decorativi quali pizzi, merletti, stringhe, fiocchetti si possono creare dei braccialetti. Questi si possono poi impreziosire con: perline, paillettes, applicazioni tridimensionali, spillette.

Un’altra idea è quella di ricavare una mascherina protettiva fai da te. Si deve cucire un elastico sui due lati delle coppe. Questa mascherina si può indossare quando si fanno dei lavori domestici o di giardinaggio. Per evitare di inalare sostanze nocive. Inoltre si ottiene un metodo per proteggersi dalle infezioni virali come nel caso del contagio da Coronavirus.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →