Pori dilatati: quali sono le cause ed i rimedi migliori

Per trattare i pori dilatati si suggeriscono diversi rimedi di tipo naturale. Questa problematica assilla sia le donne sia gli uomini, come segnalato dall’azienda leader nel settore beauty & cosmetici L’Oreal che ha svolto un’indagine statistica su questo inestetismo. Tra i fattori scatenanti dei pori dilatati sul viso ci sono: gli sbalzi di temperatura, una cattiva pulizia del viso, i detergenti aggressivi, i fattori ereditari. I pori della pelle sono i fori di apertura delle ghiandole sudoripare e delle ghiandole sebacee. A cui spetta il compito di regolare la giusta idratazione della pelle, il sudore, il grasso.

Dal punto di vista estetico sono non belli da vedere, perché appaiono voluminosi. Inoltre è difficile eliminare la presenza dei pori dilatati nel tempo. È importante perciò avviare una cura efficace per tempo per risolvere la problematica. In particolare, è decisiva la prevenzione di un simile inestetismo che richiede una profonda pulizia del viso tutti i giorni. In questo caso è fondamentale usare dei prodotti specifici. Si raccomanda ad esempio di usare una volta a settimana un gel esfoliante per eliminare le impurità.

Inoltre è necessario eliminare i residui di trucco prima di andare a dormire, anche se sarebbe bene non rimanere troppo a lungo truccate. Per rimuovere il make up si consigliano dei prodotti non troppo aggressivi ed idonei al proprio tipo di pelle. Sia per quanto riguarda il make up sia per i trattamenti skincare è bene usare dei prodotti di buona qualità. Tra i prodotti per il viso si consigliano i fondotinta liquidi senza siliconi che non fanno aumentare i pori dilatati e permettono di nascondere le imperfezioni cutanee. Chi ha la pelle particolarmente grassa dovrebbe prestare maggiore attenzione alla detersione ed alle cure, perché è più soggetta a sviluppare i pori dilatati specialmente nella zona T: fronte, naso e mento.

Pori dilatati: alcuni consigli di skincare utili per contrastare l’inestetismo

Pori-dilatati-1

Un’altra causa dei pori dilatati è la presenza di punti neri ed acne sul viso, una problematica da trattare in modo adeguato con dei prodotti normalizzanti e seboregolatori. Accanto ai consigli dei dermatologi ci sono diversi rimedi che permettono di ridurre la presenza di tale inestetismo. Tra i rimedi green si consiglia di intervenire con miele e limone mixati insieme e poi stesi come una maschera viso.

Si consiglia anche di ridurre i pori dilatati con aspirina e limone. Con questo trattamento si sfrutta l’azione dell’acido acetilsalicilico dell’aspirina. In tal caso l’eccipiente pulisce e disinfetta in profondità la pelle. Si eliminano così anche i più piccoli residui di sporco dentro i pori. Per provare questo rimedio si deve solo sciogliere la compressa di aspirina in acqua bollente. Dopo aver atteso che si raffreddi si usa una garza sterile per immergerla nella soluzione e poi picchiettare sul viso pulito.

È bene usare creme e lozioni a base di ingredienti naturali che possono ridurre le dimensioni dei pori dilatati. Si devono poi selezionare dei prodotti skincare efficaci per la pulizia del viso. Basta anche solo avere cura di una regolare detersione mattutina a base di un sapone delicato. Si procede poi con la stesura di una crema viso idratante per il giorno. Invece la sera si consiglia un latte detergente ed un tonico per togliere i residui di trucco, sporco ed inquinamento e smog. Si può completare il rituale skinacare con una crema notte. Una volta a settimana si consiglia anche uno scrub delicato in caso di pelle grassa, acne e punti neri. Ma si può anche fare una volta a settimana una maschera all’argilla verde o bianca per dare alla pelle maggiore idratazione e per regolare l’eccessiva produzione di sebo.

La condizione di poressia

Di recente si è affacciato un nuovo termine nel settore della dermatologia. Si tratta del termine poressia, un neologismo che identifica una condizione specifica. Infatti da una ricerca svolta su un campione di donne con più di 18 anni è emerso che per il 50% delle intervistate, il problema dei pori dilatati è più preoccupante di quello delle rughe.

Si è poi rilevato che per 1 giovane su 5, i pori dilatati sono un inestetismo considerato talmente grave da influenzare anche il primo appuntamento. Invece 1 giovane su 10 pensa ai pori dilatati da 7 a più volte a settimana. Una simile preoccupazione ha spinto i dermatologi a prendere in considerazione una nuova sintomatologia identificata con la poressia. Una simile condizione tende a colpire già dalla prima adolescenza. Circa il 21% dei giovani tra i 15 e 20 anni manifesta i sintomi della poressia, per il 13% del campione i pori dilatati influiscono negativamente sul proprio stato d’animo.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →