Ricordi dolorosi: è possibile rimuoverli in questo modo

Dopo aver vissuto diverse esperienze negative, queste continuano a condizionare il comportamento umano, in quanto persistono sotto forma di ricordi dolorosi. Dopo aver vissuto situazioni e circostanze dolorose, di esse rimangono delle tracce dentro di noi sotto forma di ricordi. Ma bisognerebbe liberarsene per non rimanerne influenzati in modo negativo, con effetti sul proprio umore. Esistono delle strategie preziose per eliminare un ricordo negativo oppure un pensiero triste.

Infatti, alcuni scienziati delle Università di Brimingham e di Cambridge hanno pubblicato sulla rivista Nature Neuroscience uno studio. Dove spiegano i meccanismi messi in atto dal cervello per dimenticare e per ricordare.

Nello specifico, attraverso un sistema di risonanza magnetica, hanno misurato l’attività cerebrale dei volontari. Il campione hanno dovuto ricordare le immagini in precedenza mostrate. Grazie a questa tecnica, sono riusciti a capire quali ricordi vengono cancellati. E quelli che si immagazzinano a livello neuronale.

Uno degli autori dello studio, il dottor Michael Anderson ha sottolineato come la gente sia abituata a pensare all’oblio come a qualcosa di passivo. Lo studio ha svelato che le persone sono molto più impegnate a formare i ricordi della loro vita. Ma lo stesso atto di ricordare genera oblio e potrebbe fornire delle nuove informazioni sulla memoria selettiva e sull’autoinganno. Quindi sono gli stessi uomini a controllare i propri ricordi e l’oblio.

Ricordi dolorosi come imparare a controllarli

Si possono seguire delle semplici strategie per imparare a controllare i brutti ricordi. Il primo passo è quello di accettare quello che si è in passato vissuto. Si deve essere coscienti di ciò, per poter vivere meglio il presente. È bene quindi lasciarsi alle spalle i macigni che hanno causato dolore. Per vivere un futuro libero dal senso di colpa e godersi la vita.

Un’altra tecnica da mettere in atto per liberarsi dai pensieri cattivi e dai ricordi che fanno male consiste nell’imparare. Anche le cattive esperienze servono in quanto forniscono delle lezioni di vita da cui prendere spunto in futuro.

Si può poi sviluppare la capacità di perdonare gli altri e se stessi, in modo da guardare avanti e non lasciarsi abbattere. Sono di grande aiuto anche tre facili tecniche utili per dimenticare i ricordi negativi e dolorosi ed evitare di subirne gli effetti.

Può ad esempio essere utile scrivere, affidandosi al potere terapeutico delle parole. Attraverso la scrittura si ha la possibilità di far emergere le cose negative che affollano la mente. Come una sorta di flusso di coscienza. Dopo il momento di scrittura si noterà di stare meglio.

Un’altra tecnica con cui controllare pensieri e ricordi negativi consiste nel mindfulness. La tecnica di meditazione che focalizza l’attenzione sul presente con accettazione e curiosità. Questa forma di meditazione si affida ad una sorta di esercizio intellettivo. In modo da raggiungere uno stato di concentrazione su un pensiero, un oggetto o su se stessi. Ma il vero punto di forza del midfulness è quello di esercitare la consapevolezza.

In quanto si deve raggiungere uno stato di attenzione piena e cosciente per poter ridurre lo stress ed essere più obiettivi. Così si potrà beneficiare del diretto controllo sulle proprie emozioni negative, che causano tristezza e sconforto.

, ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →