Saltare i pasti non è salutare per la dieta

Una cattiva abitudine come quella di saltare i pasti non è utile per perdere peso perché tende a creare danni al metabolismo. Sempre più specialisti sconsigliano questa pratica, dal momento che può scatenare degli scompensi. Solo se lo si fa in modo controllato e corretto può offrire dei buoni risultati il saltare i pasti. Come sottolineato dalla nutrizionista Brooke Alpert, autrice del libro “The diet detox”.

Si deve precisare che spesso si è portati a saltare un pasto dopo aver mangiato abbondantemente o perché si è troppo occupati per mangiare. Quindi è una pratica diversa dal digiuno intermittente che invece consiste nel tenere sotto controllo l’appetito, che si affida ad un digiuno consapevole.

Se proprio si ha la necessità di perdere peso si può optare per il regime alimentare del digiuno intermittente, una forma di dieta in cui si può mangiare molto poco ma solo in un determinato periodo di tempo.

Invece smettere di mangiare può provocare delle conseguenze negative per l’organismo. Quindi se si salta spesso un pasto si rischia di subire degli effetti negativi che incidono sulla salute. Per prima cosa ci si espone a dei deficit nutrizionali. Inoltre se si rinuncia spesso al cibo, si può verificare un aumento di peso. Chi salta i pasti può rallentare il metabolismo, che può provocare un aumento di peso o rendere più difficile perdere peso.

Saltare i pasti non è salutare: ecco perché

saltare-i-pasti1

Quando si saltano i pasti si causa una riduzione della glicemia che provoca alterazioni sulla capacità di pensare in modo corretto. In sostanza, il cervello usa il glucosio per funzionare in modo efficiente ma in caso di sua carenza si riduce la funzionalità di tutto il corpo.

Un impatto negativo si registra anche sull’umore perché si può risentire di: stanchezza, confusione, irritabilità. Queste conseguenze si devono ad un aumento della produzione di cortisolo. Poi se si resta molto tempo senza mangiare, il corpo reagisce entrando nella modalità sopravvivenza: si finisce con il desiderare ardentemente il cibo e così si mangia molto.

Per evitare di incorrere in questa malsana abitudine sarebbe opportuno seguire una dieta bilanciata, con un basso apporto di calorie. Invece di saltare i pasti si consiglia di adottare un regime alimentare caratterizzato da piccoli pasti e frequenti durante il giorno.

Ai tre pasti principali si possono intervallare due spuntini di metà mattina e metà pomeriggio a base di snack sani e ricchi di proteine ​​e fibre. Inoltre è consigliabile pianificare i pasti in anticipo in modo da optare per cibi sani ed una dieta variegata. Così si può organizzare al meglio la propria routine alimentare evitando di saltare colazione, pranzo o cena.

, , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →