Sapone naturale per igiene intima: preparazione casalinga

Le donne particolarmente esposte ad infezioni urinarie e cistite possono provare ad usare un sapone naturale per l’igiene intima. In questo modo si eviteranno i prodotti industriali dalle formulazioni poco delicate e rispettose delle esigenze femminili.

È possibile realizzare in casa dei prodotti biologici e naturali per la cura della propria igiene intima. Prendendosi cura della zona genitale, si favorisce così la salute intestinale. Grazie all’uso di un sapone naturale fatto in casa, si può combattere il prurito, il cattivo odore e si possono prevenire le infezioni.

Le parti intime richiedono delle attenzioni particolari per quanto riguarda il lato igienico. Infatti è necessario adottare delle misure opportune per non alterare la flora batterica vaginale. Quindi è bene non usare dei prodotti per l’igiene personale troppo aggressivi. È consigliabile usare un sapone specifico per la zona intima, dalla formula più delicata. In modo da rispettare al meglio il pH naturale di questa zona del corpo.

Chi ama l’approccio naturale può preparare il suo personale sapone intimo semplicemente a casa. Basta solo procurarsi tutti gli ingredienti e seguire il procedimento. Ad esempio per prevenire le infezioni genitali si può preparare questo sapone naturale a base di: 210 ml di olio di cocco; 30 gr di soda caustica; 65 ml di acqua distillata; olio essenziale dell’albero del tè; olio essenziale di timo.

Sapone naturale per igiene intima come si preparazione

Dal momento che si tratta di una preparazione delicata bisogna poi avere a portata di mano degli occhiali protettivi ed altri utensili necessari. Per prima cosa è bene indossare gli occhiali protettivi, e poi maneggiare la soda caustica.

Si procede con il posizionare un capiente contenitore di vetro nel lavandino nel quale versare la soda caustica e poi il quantitativo di acqua distillata. Si crea una piccola reazione chimica che genera del vapore. Quindi dopo questo step è bene attendere che il composto si raffreddi in un luogo arieggiato.

Dopo si può passare a riscaldare l’olio di cocco dentro una pentola a fuoco basso, raggiungendo una temperatura di circa a 40 gradi. A questo punto si può togliere dal fuoco per versarlo nella soda caustica diluita dall’acqua distillata.

Serve un frullatore ad immersione per rendere il composto denso e dalla consistenza gelatinosa. Prima che si raffreddi si devono aggiungere 15 gocce di olio essenziale di tè e 30 gocce di olio essenziale di timo. A questo punto la preparazione è terminata ed il sapone può essere versato in uno stampo non di alluminio. Si deve coprire con un asciugamano in modo da conservare il calore che favorisce il processo di saponificazione.

È bene attendere un arco di tempo compreso dalle 12 alle 24 ore, prima di rimuovere il sapone dallo stampo. Inoltre prima di impiegarlo si deve attendere il tempo della sua completa maturazione. Infatti si deve lasciare il sapone naturale per l’igiene intima in un luogo fresco ed asciutto per circa un mese. In questo modo diventerà ben duro e gli ingredienti si saranno amalgamati bene tra loro.

, , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →