Il test del cracker per capire quanto ci fanno ingrassare i carboidrati

L’assimilazione dei carboidrati è soggettiva, ci sono persone che ne assimilano più del dovuto e per questo aumentano di peso, il test del cracker ci puo’ far capire se siamo fra queste oppure no. In alcune diete i carboidrati si eliminano proprio, in altre no, per questo ogni persona dovrebbe farsi fare una dieta a sua immagine e somiglianza.

Il fatto che non tutti assimiliamo i carboidrati allo stesso modo risiede nei geni, infatti molte persone nella loro saliva, hanno l’amilasi, un enzima che trasforma le molecole di amido in zuccheri semplici in modo da renderli utilizzabili per l’organismo. In questo modo i carboidrati vengono trasformati in energia e non vengono assimilati. Le persone che hanno poca amilasi quindi tendono ad ingrassare maggiormente.

Ora ci chiediamo, da cosa dipende il livello si amilasi nella nostra saliva? La risposta è, dai propri avi. Se questi si nutrivano maggiormente con cereali l’amilasi avete un livello alto, se invece si cibavano principalmente di carne lo avrete basso ed ingrasserete maggiormente. Ma come possiamo sapere cosa ci hanno lasciato in eredità i nostri antenati? Basta un semplice test con un cracker .

Carboidrati: il test del cracker per scoprire quanto ci fanno ingrassare

test-del-cracker

Inizia il test accumulando un po’ di saliva in bocca, poi basterà masticare un cracker, dovrete aspettare e percepire il momento in cui cambia il suo sapore, in genere diventa più dolce.

Nel momento in cui iniziate a percepire il cambio di sapore smettete di masticare ed segnate il tempo.

Ripetete il test per 3 volte.

Adesso controllate il risultato:

Sapore che cambia entro 14 secondi: ottimo livello di amilasi quindi potete stare tranquilli.

Se cambia dai 15 ai 30 secondi: il valore è nella media ma meglio fare attenzione.

Se cambia dopo 30 secondi allora avete un livello di amilasi molto basso, quindi meglio evitare i carboidrati perche’ vi faranno solo ingrassare.

 

, , , , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →