VITTIMISMO CRONICO: FATE ATTENZIONE A CHI SI LAMENTA DI CONTINUO

Il vittimismo cronico è quello stato in cui vivono quelle persone che si lamentano costantemente. Anche per le minime cose. Fanno di ogni cosa un problema e lo scaricano agli altri. Le conversazioni con queste persone sono improntate soprattutto sui loro “enormi” problemi e questo porta chi li ascolta ad assorbire negatività.

Queste persone si sentono delle vittime per ogni cosa. Tutto è contro di loro, tutti ce l’hanno con loro.
Quando questo stato lamentoso supera il limite può diventare pericoloso. Non solo per chi lo prova ma anche per chi lo ascolta e lo assorbe. Le persone che “soffrono” di vittimismo cronico prendono l’abitudine di dare la colpa agli altri accusando ed attaccando anche senza un reale fondamento. Ma solo per una loro paranoia.

LE CARATTERISTICHE DI CHI SOFFRE DI VITTIMISMO CRONICO

1 – REALTA’ DISTORTA
Non hanno mai colpa e tutto dipende dagli altri. Ogni cosa che succede loro è dovuta ad errori commessi da altre persone e non si prendono mai la responsabilità. Non riescono a vedere le cose positive della loro vita ma si concentrano solo su quelle negative creando un atmosfera prevalente pessimista.

2 – SI LAMENTANO PER STAR MEGLIO
Devono essere sempre al centro dell’attenzione a causa dei loro problemi. Non vogliono risolverli solo coinvolgere gli altri nella loro negatività.

3 – NIENTE AUTOCRITICA
Loro non possono sbagliare, chi sbaglia è sempre l’altra persona. Di conseguenza non vogliono essere consigliati e non prendono neanche in considerazione il fatto che possono essere loro a sbagliare.

LE STRATEGIE DELLE VITTIME CRONICHE
Chi soffre di vittimismo cronico non ne è sempre consapevole. Ma è solito mettere in atto delle strategie per arrivare all’obiettivo di proteggersi.

1 – LA RETORICA
Sono ottimi manipolatori e riescono a condurre il discorso nella loro direzione. Le nostre parole vengono usate in modo da far risultare loro quelli danneggiati. In questo modo loro diventano le vittime delle nostre azioni e parole.

2 – RIESCONO A SMONTARE ANCHE L’EVIDENZA DEI FATTI
Una volta che sono davanti all’evidenza dei fatti smonteranno anche quelli ammettendo che questi fatti non sono sufficienti. O accusano chi hanno davanti di incolparli senza una vera e propria ragione passando nuovamente da vittima.

3 – LA MANIPOLAZIONE EMOTIVA
Questa è la tecnica maggiormente utilizzata da chi soffre di vittimismo cronico. Soprattutto con persone che conoscono bene. Conoscono i punti deboli e quando sono alle strette rinfacciano il bene che hanno fatto ritornando ad essere le uniche vittime della situazione.

COME DIFENDERSI DAL VITTIMISMO CRONICO

Innanzitutto siamo noi a dare loro il potere di distruggerci. Se entriamo nel loro gioco sarà dura uscirne vincitori. E’ necessario mettere le persone al loro posto anche quando ci risulta difficile. Spesso con le persone a cui vogliamo bene è complicato smorzare la situazione.

Ma dobbiamo pensare che è dannoso sia per loro che per noi accettare di abbassare la testa. Non cedete a questi ricatti emotivi e contrastateli in modo da non alimentare le vittime croniche e da non assorbire energia negativa. Se potete, allontanatevi da queste persone altrimenti non date loro motivo di attaccarvi.

, , ,

Informazioni su GGdonna55

Vedi tutti gli articoli di GGdonna55 →